Gestire sito Internet e sopravvivere al Cugino

Come abbiamo visto in altra pagina, creare un sito web è tutto sommato abbastanza semplice, basta usare lo strumento giusto. Il fatto è che, una volta creato, se non si gestiscono adeguatamente i contenuti web, sarà destinato a rimanere li, nel niente cosmico, a prendere polvere.

I contenuti web sono le cose che vengono pubblicate e non l’impianto grafico. Tutto quello che c’è intorno, colori di sfondo, dimensione dei caratteri, impaginazione ecc. fanno parte del tema grafico, e non danno alcun valore aggiunto se non rendere il sito gradevole ed utilizzabile. Tutto quello che c’è dentro, generalmente testi e immagini per un sito tradizionale, o prodotti per un e-commerce, sono i contenuti web.

Iniziamo a parlare dei testi. Togliamoci subito dalla testa che scrivere frasi corrisponda a scrivere testi. Le frasi possono essere slegate, un testo deve raccontare una storia e deve dare qualcosa a chi legge.

Anni fa si passava tempo a ripetere in modo ossessivo la parola chiave per cui si voleva che la pagina fosse indicizzata. Una di quelle che uso in questa pagina è “gestire sito internet“, ma se scrivessi 4 righe ed ogni riga ne inserissi un paio, a parte il fatto che farebbe schifo a chi legge, ma non darebbe nulla. Le cose per fortuna sono cambiate, quindi ripetere “gestire sito internet” senza dire nulla di piu è un ottimo sistema per non apparire proprio.

Vero è anche il contrario. Un cugino che va bene in italiano lo abbiamo tutti. Fargli scrivere un testo, magari emozionale, per il nostro sito è semplice, ma quando si inizia a dire… devi usare un paio di volte … solo per esempio … “testi per sito web” o “immagini per sito web”, comincia a diventare difficile.

Considerando che il testo deve anche essere di una lunghezza minima e non bastano piu i 300 caratteri di un tempo, significa che ci vuole qualcuno, almeno inizialmente, che, almeno per la creazione testi, sia in grado di produrre qualcosa di utile, sintatticamente corretto, che contenga parole chiave e che possa dare qualcosa a chi legge.

I contenuti per siti web, non sono solo frutto di fantasia. Noi partiamo da una analisi delle keywords, quelle che potenzialmente possono generare traffico sul sito ma solo di chi può essere interessato a quanto proponiamo. il secondo passaggio è la creazione del testo che passi una sorta di revisione semantica. il terzo passaggio è la pubblicazione e da li inizia il monitoraggio per capire se la creazione testi ed il resto hanno dato l’esito sperato, altrimenti ci si lavora per arrivare al posizionamento.

Ci avvaliamo di alcuni strumenti sofware che aiutano l’ottimizzazione.

Rapidamente … le immagini. Sono una parte importante per due motivi principali: sono uno strumento che rende gradevole la lettura e, soprattutto, hanno la possibilità di “incorporare” testi funzionali all’indicizzazione.

Si inizia con la ricerca immagini, o negli archivi del cliente, o tra quelle disponibile in Rete con i diritti di utilizzo libero o si acquistano da siti specializzati. Costano poco e generalmente sono belle. Ecco. Immagini belle da scaricare è cosa da fare.

In un mondo perfetto, chiediamo sempre ai nostri clienti che la creazione testi e la ricerca immagini sia fatta da loro, almeno inizialmente.

Chi meglio di loro conosce la loro realtà? Tuttavia il “blocco dello scrittore” è sempre in agguato. Ma poi succedono cose.

Dopo alcuni mesi dove non si vede assolutamente nulla di nuovo, il posizionamento che crolla come le visite si passa al “in fondo non è il mio mestiere, ho altro da pensare“.

Una variante utilizzata è il copio e incollo da wikipedia o simili. In questo modo google (che non è proprio fesso) non si sogna proprio di indicizzare 2 cose identiche, quindi che succede?

Il sito che clona (il vostro) appare come un sito inutile e non da alcun valore aggiunto. Viene marchiato a fuoco ed esposto alla pubblica gogna (perde posizioni).

Sarebbe facile fare la gestione dei contenuti cosi!!

A questo punto riceviamo la telefonata … “Come mai il sito non appare?” … E qui inizia il lavoro. Come detto prima, gestione dei contenuti e visibilità sono strettamente collegati in quella magica e incomprensibile attività che è il SEO. Talvolta, in questa fase entra in gioco la figura mitologica del cugino.

Gestione dei contenuti e Cugini (alcune semplici considerazioni)

Tutti hanno un cugino esperto, ma passare le notti su Internet non significa necessariamente essere esperti di motori di ricerca.

Probabilmente tutti hanno un cugino che parla inglese, francese o aramaico antico, ma chi leggerà il sito in lingua sarà madrelingua e generalmente non conosce vostro cugino.

Certamente tutti hanno un cugino che usa facebook anche per parlare con il figlio nella camera di fianco, ma quando si va dal macellaio a fare la spesa non si paga con i like.

Tutti hanno incontrato un professionista (o il cugino di un professionista) che usa una parola inglese (tecnica o pseudo tecnica) ogni due. Sapendo perfettamente che sono incomprensibili a tutti tranne a lui ed a suo cugino, perchè insistere e non far capire cosa si vuol dire?

Non tutti hanno un cugino che parla come mangia, che punta a capitalizzare i like, che fa gestire le traduzioni a madrelingua, che sa la differenza tra ricerca organica e adwords.

Tuttavia, chi avesse un cugino del genere se lo tenga stretto perchè magari farà il lavoro a poco prezzo se non gratuitamente.

Per tutti gli altri ci siamo noi, che ci facciamo pagare perchè questo lavoro è lungo e non proprio semplice, ma facciamo avere risultati.

E adesso fate come ritenete meglio … ma io, fossi in voi, una email a Graziano la manderei

gestire sito internet